Crocetta

Basket Crocetta
  • Nel dopoguerra, mentre a Livorno e Trieste i soldati americani insegnavano la pallacanestro, a Torino, ed in particolare all’Oratorio Don Bosco Crocetta, questo compito veniva svolto dai loro connazionali chierici che frequentavano gli studi di teologia all’Ateneo Salesiano
  • In questo modo i ragazzi dell’Oratorio della Crocetta iniziarono a giocare a basket istruiti dai chierici americani e formarono le prime squadre giovanili
  • Dopo qualche anno alcuni di questi ragazzi sarebbero diventati giocatori ovvero istruttori ed allenatori in grado di girare il mondo e di diffondere la cultura e lo stile salesiano di cui erano imbevuti
  • Gli artefici di questo piccolo capolavoro sono stati i sacerdoti Don Furey e Don Firebaugh (allora preti salesiani, ora non piu’ nella congregazione), Don Gennaro Sesto, Don Dominic DeBlase (entrambi mancati nel 2006), Don John Blanco e Don Schaeffler, sapientemente coordinati dal Coadiutore Salesiano Ballin Valentino, vera anima ispiratrice della P.G.S. Don Bosco Crocetta, giudati dalla ferma convinzione delle potenzialità educative e formative dello sport
  • Il seme piantato dai chierici americani, opportunamente curato dai coadiutori e dai sacerdoti che hanno operato nell’Oratorio della Crocetta, ha portato frutto
  • Tanti ragazzi, dopo aver giocato nelle squadre ed essere cresciuti umanamente con l’aiuto dei loro educatori hanno deciso di dedicare parte del loro tempo per proseguire il cammino tracciato dai loro maestri
  • Il primo fu Benito Antonin, seguito da Carletto Viani, da Gianluigi Martini, da Bruno Boero, da Enzo Gastaldi e da Enrico Delmastro, ultimo allievo diretto di quella scuola
  • E’ nostro desiderio che tanti ragazzi possano avere oggi ed in futuro la fortuna che abbiamo avuto noi: percorrere un cammino sportivo e formativo all’Oratorio della Crocetta